print preview

Convenzione dell'Aia del 1954 per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

Müstair GR, monastero di San Giovanni Battista, oggetto A dell’Inventario PBC (© Foto R. Zumbühl)

La Svizzera ha ratificato la Convenzione dell'Aia del 1954 per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato e il suo primo protocollo aggiuntivo nel 1962, e il secondo protocollo del 1999 nel 2004. La Convenzione e i suoi protocolli non sono direttamente applicabili. Sono messi in atto dalla legge federale sulla protezione dei beni culturali in caso di conflitti armati, catastrofi e situazioni d’emergenza (LPBC). Un rapporto nazionale periodico sullo stato d’applicazione della Convenzione viene stilato ogni quattro anni dagli Stati contraenti e pubblicato dall'UNESCO.

La Riunione delle Alte Parti Contraenti ha luogo ogni due anni per esaminare le questioni relative all'applicazione della Convenzione e dei suoi regolamenti. Il Comitato per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato si riunisce una volta all'anno per contribuire alla promozione e all'attuazione del Secondo Protocollo del 1999. La Svizzera è stata membro del Comitato dal 2005 al 2013.

La sezione Protezione dei beni culturali dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) condivide le sue competenze a livello internazionale. Rappresenta la Svizzera nell'UNESCO in seno agli organi di governance della Convenzione dell'Aia del 1954. In questo contesto, collabora strettamente con il DFAE, in particolare con la Commissione svizzera per l'UNESCO, la Delegazione svizzera presso l'UNESCO a Parigi e la Direzione del diritto internazionale pubblico.

Basi legali

Protezione dei beni culturali PBC

Basi legali internazionali

Basi legali nazionali

Ordinanza

Altre basi e riferimenti trasversali

Istruzioni e riferimenti che concernono la PBC sono contenuti anche in altre leggi federali, tra cui:

Oltre alla Convenzione dell’Aia, esistono inoltre altre convenzioni UNESCO che si occupano della protezione dei beni culturali a livello internazionale:

A ciò si aggiungono numerosi atti e disposizioni cantonali e comunali.


Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP Protezione dei beni culturali PBC
Guisanplatz 1B
CH-3003 Berna

E-Mail

Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP

Protezione dei beni culturali PBC
Guisanplatz 1B
CH-3003 Berna

Segno distintivo Convenzione del 1954