print preview Ritornare alla pagina precedente Attualità

Covid-19, mobilitata la protezione civile friburghese

Da metà marzo la protezione civile fornisce sostegno agli ospedali e alle case di riposo e di cura nel canton Friburgo. I quadri hanno dapprima pianificato e organizzato gli interventi, e in seguito convocato e mobilitato in modo progressivo decine di militi in tutto il Cantone per fornire sostegno ai servizi ospedalieri nelle operazioni di triage dei pazienti, pulizia delle ambulanze o disinfezione di svariate aree ospedaliere.

14.04.2020 | Comunicazione UFPP

I membri della protezione civile svolgono lavori poco appariscenti, per esempio : nelle cucine. (Immagine: Protezione civile Friburgo)

Impiego in oltre 45 istituzioni

I militi della protezione civile non sono impiegati solo negli ospedali cantonali, ma anche in oltre 40 case di riposo e di cura nel canton Friburgo. L'obiettivo è sgravare per esempio il personale impegnato nelle lavanderie, gli addetti alla manutenzione degli edifici o fornire sostegno in cucina. I compiti variano a seconda delle esigenze degli istituti. Sebbene la protezione civile sia particolarmente impegnata ad aiutare gli ospedali e le case di riposo e di cura, l'impegno dei militi non si limita a questo. Alcuni di loro, per esempio, sostengono l'associazione «Passe-Partout» che aiuta le persone anziane o a mobilità ridotta ad effettuare gli spostamenti indispensabili (visite mediche, acquisti, ecc.). Per assicurare il funzionamento di questi servizi, i militi svolgono lavori poco appariscenti: nelle cucine, nel monitoraggio della situazione o in altri servizi. Essi garantiscono il corretto svolgimento delle operazioni e sostengono le truppe in modo tale che possano svolgere il loro lavoro nelle migliori condizioni possibili. Complessivamente sono stati convocati oltre 900 militi e ogni giorno più di 250 di essi sono impiegati in varie missioni.

Links: Protection civile fribourgoise