print preview

Il Consiglio federale vuole migliorare la protezione delle infrastrutture importanti a livello strategico

Berna, 08.12.2017 – Il Consiglio federale vuole migliorare ulteriormente la disponibilità dei beni e dei servizi essenziali. In quest’ottica ha quindi adottato, nella sua seduta dell’8 dicembre 2017, la strategia nazionale per la protezione delle infrastrutture critiche 2018–2022. La strategia mira a evitare gravi interruzioni di corrente, della connessione Internet o perturbazioni dei sistemi di trasporto.

La nuova strategia definisce 17 misure specifiche attraverso le quali il Consiglio federale intende continuare a garantire – e migliorare in alcuni ambiti importanti – la sicurezza dell’approvvigionamento. Tra le altre cose il Consiglio federale ha incaricato le autorità di vigilanza e di regolazione competenti di verificare in tutti i settori delle infrastrutture critiche la presenza di notevoli rischi di perturbazioni dell’approvvigionamento. Se necessario verranno elaborate misure per migliorare la sicurezza.

Pianificazioni d’intervento per oggetti d’importanza strategica

Il Consiglio federale ha inoltre incaricato il DDPS e l’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) di stilare un elenco di oggetti d’importanza strategica per la Svizzera. Tra questi figurano ad esempio nodi di rete per l’approvvigionamento elettrico e delle telecomunicazioni nonché centrali di distribuzione per l’approvvigionamento alimentare. In caso di catastrofi e situazioni di emergenza i gestori di queste infrastrutture verranno aiutati nel miglior modo possibile dai partner della protezione della popolazione e dall’esercito, che elaboreranno a tale scopo le pianificazioni preventive d’intervento per la protezione di tali oggetti.

Nel giugno del 2012 il Consiglio federale aveva adottato una prima strategia nazionale per la protezione delle infrastrutture critiche. L’aggiornamento della strategia ha lo scopo di integrare i lavori in un processo continuo e sancirli a livello normativo. L’orientamento di base viene mantenuto. La strategia definisce infrastrutture critiche i processi, i sistemi e le installazioni essenziali per il funzionamento dell’economia e per il benessere della popolazione. Tra queste figurano non solo l’approvvigionamento energetico e i trasporti, ma anche ad esempio i servizi finanziari e le organizzazioni di primo intervento.

Informazioni aggiuntive

Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Kalbermatten
Capo dell’informazione del DDPS
058 464 88 75

Editeur