print preview

Attualità

07.07.2020

"Intervento senza precedenti"

Il 30 giugno 2020 l'impiego della protezione civile a livello nazionale approvato dal Consiglio federale è stato concluso. In un'intervista, il vicedirettore dell'UFPP Christoph Flury fa un breve bilancio.

15.06.2020

Una piattaforma per l'informazione

Per contrastare la pandemia, la Confederazione ha ordinato misure di contenimento. Ai cantoni spettava il compito di implementarle in tempi brevi. Per il Canton Grigioni, il trilinguismo è stata una sfida particolarmente difficile.

03.06.2020

20200603b

03.06.2020

La protezione civile sostiene il Care Team COVID Grigioni

Con la diminuzione del numero di casi e l'inizio della fase di «contenimento» nella lotta alla pandemia, il contact tracing diventa uno strumento importante per limitare la diffusione dei contagi. Nel Canton Grigioni la protezione civile assume un ruolo essenziale nella ricostruzione delle catene d'infezione. Affidabile, versatile e disponibile sul lungo periodo, la protezione civile è impiegata anche per altri compiti importanti nella gestione della crisi.

29.05.2020

Una comunicazione funzionante è un presupposto fondamentale in situazione di crisi

L'emergenza coronavirus dimostra quanto sia importante disporre di mezzi di comunicazione per far fronte a un evento, soprattutto quando è complesso ed esteso come quello in corso. L'UFPP gestisce e sviluppa diversi sistemi d'allarme e di comunicazione per la protezione della popolazione. Uno di questi è il sistema radio sicuro Polycom.

25.05.2020

Per una volta senza uniforme

Nelle scorse settimane la protezione civile ha prestato numerose ore di lavoro nelle case anziani, svolgendo i compiti più svariati. Gli anziani e il personale di cura hanno apprezzato i modi semplici e la cordialità dei militi.

19.05.2020

Disinfettanti per le scuole

Dopo due mesi e mezzo d'intervento, la protezione civile vallesana pianifica una netta riduzione del suo impiego. Con un ultimo intervento in forze, ha consegnato disinfettanti e materiale di protezione alle scuole del cantone.

15.05.2020

La protezione civile sostiene gli ospedali di Soletta 24 ore su 24

Anche negli ospedali del Canton Soletta, le giacche verde-arancio dei militi della Protezione civile sono ormai familiari. I militi sostengono il personale dell'ospedale di Soletta, Olten e Dornach in molti modi.

13.05.2020

Immagini dell'intervento della protezione civile

Da circa due mesi la protezione civile si impegna in prima linea per far fronte all'emergenza coronavirus. Immagini dell'intervento.

12.05.2020

Zurigo: piccoli team per un grande aiuto

Anche nel Canton Zurigo la protezione civile sostiene la sanità pubblica con grandi contingenti, ad esempio nel triage negli ospedali e nell'esercizio di hot lines. Inoltre, piccoli gruppi supportano in modo puntuale l'amministrazione e le organizzazioni partner. Questi compiti inconsueti per la protezione civile sono una dimostrazione della flessibilità e della polivalenza di questa organizzazione.

08.05.2020

«Sei-sette giorni di lavoro a settimana sono la regola»

Metà della popolazione svizzera è segregata in casa per evitare un possibile contagio dal coronavirus. All'altro estremo, i rappresentanti cantonali degli stati maggiori di crisi e di condotta non hanno più tempo per sé stessi e per i familiari. Christophe Bifrare, capo dello stato maggiore friburghese, ci racconta la sua esperienza personale in questa situazione straordinaria.

06.05.2020

45'000 giorni al servizio della popolazione vodese

A fine aprile la protezione civile vodese aveva già prestato 45'000 giorni di servizio. Si tratta dell'impiego in situazione d'emergenza più importante e più lungo dalla sua fondazione nel 1963. I circa mille militi che prestano quotidianamente servizio svolgono compiti fondamentali per sgravare le istituzioni cantonali. La capacità di resistenza della protezione civile viene così messa a dura prova.

04.05.2020

Protezione civile Ticino: le «tute arancioni» dispiegate da più di due mesi

Nessun cantone è stato colpito più duramente del Ticino dal coronavirus. Anche la Protezione civile è in prima linea nella gestione della crisi.

01.05.2020

Offerte di assistenza psicosociale

In situazioni di crisi, il personale d'intervento, sia esso professionista o di milizia, è spesso sotto pressione. Allo stress dell'intervento spesso si somma quello personale. Una gestione di crisi completa deve quindi contemplare anche un'assistenza psicosociale ed emotiva. Ciò vale anche adesso che ci troviamo a far fronte alla pandemia di coronavirus.

01.05.2020

Una squadra di aiuto psicologico d'urgenza per i militi PCi

La pandemia di coronavirus provoca anche stress psicologico. Da quando è diventata operativa l'organizzazione per la gestione di catastrofi e situazioni straordinarie del Canton Ginevra (ORCA-GE), il care team ginevrino ha già fornito assistenza psicologica a quasi 2'500 militi della protezione civile.

29.04.2020

«Il sistema di milizia è idoneo all'intervento»

Dal 28 febbraio, la protezione civile del Canton Appenzello esterno (ZSAR) è impiegata per far fronte all'emergenza coronavirus. Per il tenente colonnello Samuel Signer, capo della ZSAR, le maggiori sfide nella fase attuale sono due: garantire la qualità e preparare parsimoniosamente le risorse per le prossime fasi dell'evento.

27.04.2020

La Centrale nazionale d'allarme: sostegno ai Cantoni e all'UFSP

La Centrale nazionale d'allarme (CENAL) è l'organo specializzato della Confederazione per gli eventi straordinari. In quanto parte dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), assume un ruolo importante anche nella gestione dell'attuale pandemia di coronavirus.

24.04.2020

Decidere sotto la propria responsabilità

Nel Canton Uri le situazioni di crisi sono causate perlopiù dal maltempo. Questa volta si tratta però di affrontare un «pericolo invisibile». Come procede lo stato maggiore cantonale di condotta per gestire questa situazione straordinaria di pandemia?

23.04.2020

I militi di Basilea Campagna impegnati contro l'emergenza coronavirus

Il Canton Basilea Campagna ha disposto la chiusura dei negozi non essenziali prima che la decisione venisse presa a livello federale. A causa della pressione sulle strutture sanitarie, anche l'intervento della protezione civile si è reso necessario già a fine febbraio.

23.04.2020

La consigliera federale Viola Amherd a Friburgo

La Consigliera federale Viola Amherd ha fatto visita alla protezione civile friburghese dove si è intrattenuta con il direttore della sicurezza e della giustizia Maurice Ropraz.

22.04.2020

A Nottwil la protezione civile ha allestito un ospedale di fortuna in tempo record

Le organizzazioni regionali della protezione civile (OPC) Sursee e Emme hanno allestito in breve tempo un ospedale d'emergenza a Nottwil. Questi spazi temporanei offrono alcune centinaia di posti letto supplementari. Servono a sgravare gli ospedali esistenti accogliendo pazienti con buone possibilità di guarigione.

21.04.2020

Il Laboratorio Spiez nella «Swiss National COVID-19 Science Task Force»

A fine marzo il Consiglio federale ha istituito la «Swiss National COVID-19 Science Task Force», un organo consultivo scientifico a sostegno delle autorità nella gestione della crisi del coronavirus. Il Laboratorio Spiez è coinvolto in due gruppi di esperti di questa task force: nel gruppo Diagnostics e testing per migliorare il coordinamento tra i laboratori, e nel gruppo Infection, Prevention and Control per risolvere la problematica della scarsità di mascherine. Ha così modo di mettere le sue competenze a disposizione dei partner del mondo scientifico.

17.04.2020

Centrale operativa nel soggiorno di casa

La protezione civile dell'Emmental è nota soprattutto per i suoi interventi legati al maltempo, ma oggi lavora perlopiù a tutela degli anziani. La pandemia costringe molti a riorganizzarsi a livello personale e professionale. L'OPC Trachselwald PLUS ci spiega come.

16.04.2020

Protezione civile sciaffusana

La protezione civile sciaffusana è operativa già dalla fine di febbraio per svolgere una grande varietà di compiti. Tra i suoi punti di forza vi sono il radicamento locale, l'ampio bagaglio di competenze e il modello flessibile di chiamata in servizio e d'impiego dei militi. Il comandante della protezione civile sciaffusana, tenente colonnello Christoph Kolb, traccia un primo bilancio intermedio.

14.04.2020

Covid-19, mobilitata la protezione civile friburghese

Da metà marzo la protezione civile fornisce sostegno agli ospedali e alle case di riposo e di cura nel canton Friburgo. I quadri hanno dapprima pianificato e organizzato gli interventi, e in seguito convocato e mobilitato in modo progressivo decine di militi in tutto il Cantone per fornire sostegno ai servizi ospedalieri nelle operazioni di triage dei pazienti, pulizia delle ambulanze o disinfezione di svariate aree ospedaliere.

09.04.2020

Il più grande intervento della storia

Il Canton Zurigo è il cantone svizzero di lingua tedesca più colpito dalla pandemia. Le strozzature nell'assistenza sanitaria possono essere superate solo con l'aiuto versatile della protezione civile. Essa sostiene attualmente anche la farmacia cantonale per ovviare alla carenza acuta di disinfettanti.

08.04.2020

Seconda recinzione al confine con la Germania

La protezione civile di Kreuzlingen realizza una seconda recinzione al confine con la Germania per assicurare che le direttive di comportamento emanate dalla Confederazione vengano rispettate.

07.04.2020

Mascherine, tute di protezione e guanti per il personale sanitario di tutta la Svizzera

Il magazzino dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) svolge un ruolo importante nella gestione del coronavirus. Da qui partono ogni giorno carichi di materiale di protezione che vanno a coprire la forte richiesta delle forze d'intervento e del personale sanitario nei cantoni. E questo nonostante il materiale di protezione fosse stato acquistato per scenari ben diversi.

07.04.2020

L'esercito e la protezione civile lavorano fianco a fianco

I media hanno dato ampio risalto alla mobilitazione dell'esercito svizzero. Molto meno spazio è stato dato alla chiamata in servizio della protezione civile, nonostante questa sia stata impiegata in parte molto prima dell'esercito e che stia fornendo un valido contributo nella gestione dell'emergenza coronavirus.

06.04.2020

La protezione civile per gestire la pandemia

Il compito della protezione civile è quello di prepararsi ad affrontare gli scenari più diversi. E anche se di solito l'addestramento è focalizzato più sul caso di catastrofe che su quello di pandemia, la protezione civile zurighese sta fornendo un sostegno prezioso sia alla sanità pubblica, sia alle aziende tecniche e alle organizzazioni di primo intervento.

06.04.2020

100 militi impiegati e 350 giorni di servizio prestati in un mese

La protezione civile del Canton Sciaffusa è impegnata sul fronte del coronavirus già da un mese. I militi con lo stemma dell'ariete nero su campo giallo gestiscono la hotline cantonale e sono presenti in forze all'ospedale cantonale, dove assistono il personale e controllano l'accesso alla struttura ospedaliera e al pronto soccorso appositamente allestito per il coronavirus.

03.04.2020

Un ascensorista per letti d'ospedale

A Frauenfeld è pronto il più grande centro provvisorio Covid19 della Svizzera. L'ospedale e l'organizzazione regionale della protezione civile hanno lavorato fianco a fianco per il suo allestimento.

01.04.2020

Tende della protezione civile all'entrata dell'ospedale a Moutier

Nelle ultime settimane, l'organizzazione di protezione civile Giura bernese ha svolto vari interventi a favore della gestione dell'emergenza coronavirus e messo a disposizione del materiale. Davanti all'ospedale di Moutier ha allestito due tende. Ora l'OPC si prepara per nuovi impieghi.

01.04.2020

Buona collaborazione tra i Comuni

La regione di protezione civile San Gallo-Lago di Costanza ha recentemente allestito la prontezza operativa per sostenere il centro di consulenza in materia di coronavirus previsto nella regione di San Gallo. La mobilitazione ha funzionato bene e il personale impiegato è motivato. La collaborazione tra i Comuni è impeccabile, e questo non è assolutamente scontato, tanto più che la regione di protezione civile esiste solo dal 1° gennaio 2020.

27.03.2020

Protezione civile nidvaldese: impegnata su tutti i fronti nella lotta contro il coronavirus

Da circa tre settimane, addetti all'assistenza, pionieri e assistenti di stato maggiore della protezione civile del Canton Nidvaldo lavorano gomito a gomito con il personale dell'ospedale cantonale, lo stato maggiore cantonale di condotta e l'Ufficio dei richiedenti l'asilo e dei rifugiati. I servizi essenziali del Cantone sono garantiti grazie all'aiuto dei militi della protezione civile, impegnati per esempio nella gestione del triage negli ospedali o nella gestione della linea telefonica a disposizione della popolazione.

23.03.2020

Mascherine di protezione testate dal Laboratorio Spiez

Per contrastare la carenza di mascherine igieniche, il Laboratorio Spiez ha testato mascherine dell'economia privata per verificare se sono efficaci anche oltre la data di scadenza. Nel fine settimana, il Laboratorio Spiez ha quindi dato il via libera alla distribuzione, da parte della farmacia dell'esercito, di 10 milioni di mascherine sanitarie scadute, allentando almeno per un certo tempo la situazione precaria sul fronte dell'approvvigionamento.

03.12.2019

Il Consiglio nazionale non intende sopprimere l’obbligo dei proprietari di provvedere alla manutenzione dei rifugi

Il Consiglio nazionale non approva la decisione del Consiglio degli Stati di sopprimere l’obbligo dei proprietari di provvedere alla manutenzione dei rifugi. Di conseguenza, per quanto riguarda la revisione totale della legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (LPPC) permane una divergenza.

24.10.2019

Conferenza nazionale sulla protezione della popolazione a Montreux

Dal 23 al 24 ottobre 2019, sotto l'egida dell'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP), il Canton Vaud e il Comune di Montreux hanno accolto la Conferenza nazionale sulla protezione della popolazione (#CPP19). In questa occasione, responsabili e specialisti nazionali si sono riuniti per seguire conferenze, tavole rotonde e seminari su vari temi, tra cui la protezione delle infrastrutture critiche, incentrati sul ruolo e i compiti dei pompieri nel quadro del sistema integrato di protezione della popolazione.

14.06.2019

Il Consiglio nazionale approva il credito destinato al sistema nazionale per lo scambio di dati sicuro

Con 175 voti e 1 astensione il Consiglio nazionale ha approvato il credito d’impegno di 150 milioni di franchi destinato al sistema nazionale per lo scambio di dati sicuro.

14.06.2019

Il Consiglio nazionale adegua la revisione della LPPC

Il Consiglio nazionale approva la revisione totale della legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (LPPC) con 181 voti, ma dopo aver introdotto adeguamenti al disegno di legge del Consiglio federale.

03.06.2019

L'UFPP trasloca

L'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) cambia sede e da giugno sarà ubicato in Guisanplatz 1B, in un nuovo centro amministrativo a nord-est di Berna che riunisce diversi enti federali sotto un unico tetto. La vicinanza ad altri organi federali agevolerà soprattutto la gestione degli eventi e il lavoro dello Stato maggiore federale Protezione della popolazione. Il nuovo indirizzo entra in vigore il 10 giugno 2019: Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP, Guisanplatz 1B, 3003 Berna.

28.05.2019

Nuovo sistema meteorologico per gestire le situazioni d’emergenza

Al più tardi a partire dal 2022 l’Ispettorato federale della sicurezza nucleare IFSN e l’Ufficio federale per la protezione della popolazione UFPP saranno dotati di un nuovo e migliore sistema di previsione meteorologica per la protezione della popolazione denominato EMER-Met (Emergency Response Meteorology). Questo sistema fornisce le basi meteorologiche per gestire qualsiasi tipo di situazione d’emergenza in Svizzera, in particolare gli incidenti nucleari. Esso è finanziato congiuntamente dall’IFSN, dall’UFPP e dall’Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera.

20.03.2019

Masterplan 2019

19.04.2018

Prova straordinaria delle sirene

Le sirene per dare l'allarme alla popolazione in caso di catastrofi e situazioni d'emergenza sono un pilastro del sistema di protezione della popolazione svizzero. Dopo che in occasione della prova nazionale delle sirene del 7 febbraio 2018 si è verificato un guasto al sistema centrale di telecomando delle sirene, l'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) ha adottato immediatamente le misure necessarie per ripristinare il funzionamento del sistema d'allarme. Per accertare che il sistema d'allarme sia di nuovo completamente funzionante, la prova delle sirene sarà ripetuta.

14.02.2018

Prova del fuoco per la rete d'intervento mobile Polycom

La nuova rete d'intervento mobile Polycom, che permette di incrementare le capacità di radiocomunicazione delle forze d'intervento, è stata utilizzata con successo in occasione del WEF 2018. Gli utenti hanno molto apprezzato l'elevata qualità della comunicazione vocale e la stabilità dei collegamenti.

19.10.2017

La rete nazionale di sicurezza Polycom si è dimostrata valida anche per far fronte a un evento maggiore

Per dirigere le operazioni bisogna poter comunicare. A tal fine, nella gestione dell’evento di Bondo (GR) ci si è avvalsi sin dall’inizio della rete radio Polycom, che da allora ha dato ottimi risultati.

19.05.2017

Centro federale d’istruzione a Schwarzenburg: riapertura dopo la ristrutturazione

Dopo gli importanti lavori di risanamento e ristrutturazione, il prossimo lunedì si terranno i festeggiamenti per la riapertura del Centro federale d’istruzione di Schwarzenburg (CFIS). I lavori sono costati circa 9.2 milioni di franchi. Nell’ambito della ristrutturazione sono stati creati anche nuovi uffici per accogliere la divisione Istruzione dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) con i suoi circa 80 collaboratori.

29.12.2016

Quando viene a mancare la corrente

La maggior parte di noi ha già fatto l’esperienza di un’interruzione di corrente, in genere senza grandi conseguenze. Ma se un giorno dovesse verificarsi un blackout su vasta scala di diversi giorni, molti settori dell’economia e della società subirebbero gravi ripercussioni.

06.12.2016

Il Parlamento approva il credito complessivo Polycom

Dopo il Consiglio nazionale, anche il Consiglio degli Stati vuole investire nel sistema radio di sicurezza Polycom. Si è espresso a favore di un credito complessivo di 159,6 milioni di franchi per misure di salvaguardia del valore, affinché il sistema possa essere utilizzato fino al 2030.

20.10.2016

Forum PBC 27/2016

03.10.2016

Formazione certificata secondo ISO 29990

La divisione Istruzione dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) ha conseguito la nuova certificazione ISO 29990 riconosciuta a livello nazionale e internazionale. L'UFPP è quindi certificato come istituto di formazione competente dall’Associazione svizzera per sistemi di qualità e di management (SQS). I clienti hanno così la garanzia che i corsi offerti soddisfano standard di alta qualità.

06.07.2016

Il futuro dell’obbligo di prestare servizio: piste di riflessione

A medio termine l’obbligo di prestare servizio sarà migliorato mediante 13 misure; a lungo termine si prevede l’introduzione per gli uomini e le donne di un obbligo di prestare servizio: è quanto propone il gruppo di studio sul sistema dell’obbligo di prestare servizio istituito su incarico del Consiglio federale. Le riflessioni si incentrano sul fabbisogno dell’Esercito svizzero in materia di effettivi. Sulla base del rapporto, le cerchie interessate sono invitate a discutere sul futuro sistema dell’obbligo di prestare servizio.

04.07.2016

„La Confederazione coordina e dà gli impulsi“

Bisogna sempre valutare i vantaggi delle nuove tecnologie, spiega il Consigliere federale Guy Parmelin nell’intervista rilasciata per la rivista. Le risorse sono però limitate, motivo per cui Confederazione e Cantoni dovrebbero accordarsi sulle reali esigenze.

29.01.2016

Nuovo capo dello Stato maggiore federale NBCN

All'inizio del 2016 l'Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) ha attuato vari adeguamenti organizzativi e nel campo del personale. I principali cambiamenti riguardano le divisioni Protezione civile e Centrale nazionale d'allarme (CENAL). Hans Guggisberg assume la carica di capo dello Stato maggiore federale NBCN.

27.01.2016

Prestazioni della protezione civile nel settore dell’asilo

La situazione nel settore dell'asilo rimane tesa. Secondo le informazioni della Segreteria di Stato per le migrazioni (SEM), il numero dei nuovi richiedenti l’asilo è rimasto piuttosto elevato nelle ultime settimane. Non si può prevedere in modo affidabile come evolverà la situazione. E non è escluso che l'afflusso possa aumentare in breve tempo. Per far fronte alla situazione, la Confederazione e i cantoni elaborano, sotto la direzione della SEM, una pianificazione preventiva nazionale, che include l'utilizzo delle risorse della protezione civile nel settore dell’asilo.